Dopo il lockdown, il governo italiano ha puntato sul settore edilizio per la ripartenza, considerando gli effetti moltiplicativi sull’economia derivanti da una domanda aggiuntiva di spese in costruzioni.

Ecobonus, Sisma Bonus e Bonus Fotovoltaico 2020

Buone notizie per chi ha intenzione di ristrutturare la propria casa apportando miglioramenti in una prospettiva di sostenibilità e risparmio energetico. Dal primo luglio di quest’anno infatti è entrato in vigore il Decreto Rilancio n. 34/2020 che prevede incentivi e detrazioni fiscali fino al 110% grazie all’Ecobonus, il Sisma Bonus e il Bonus Fotovoltaico.
Lo scopo del D.L. 34/2020 è rilanciare la ripresa economica dell’Italia severamente colpita dalla crisi provocata dal Covid 19. Il Governo ha puntato sul settore delle costruzioni, considerato un volano per la crescita economica e ha orientato le sue politiche verso la strategia della sostenibilità auspicando il rilancio del settore edilizio, la rivalutazione degli immobili, l’aumento dello stato occupazionale, la crescita del PIL, il risparmio energetico per le famiglie e il contrasto al cambiamento climatico.

In cosa consiste il D.L. Rilancio 34/2020?

Le agevolazioni previste nel D.L. consistono in una detrazione per le spese sostenute e documentate dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021 fino al 110%, per interventi diretti ad incrementare l’efficienza energetica degli edifici, la riduzione del rischio sismico e per interventi relativi all’installazione di impianti fotovoltaici e colonnine per la ricarica di veicoli elettrici.  La detrazione potrà essere utilizzata dagli aventi diritto in 5 anni con quote di pari importo e la possibilità di scegliere al posto della detrazione un credito d’imposta, cioè un contributo sotto forma di sconto in fattura da parte del fornitore, che potrà recuperarlo sotto forma di credito di imposta cedibile ad altri soggetti, comprese banche e intermediari finanziari.

Vediamo nel dettaglio le caratteristiche del D.L.34/2020:

  • Ecobonus è un’agevolazione fiscale per tutti i contribuenti che intendono effettuare ristrutturazioni, demolizioni e ricostruzioni di case, immobili, uffici, negozi, capannoni o associazioni sportive dilettantistiche in vista del loro efficientamento energetico. Sono comprese nelle detrazioni interventi di isolamento termico, interventi sugli edifici unifamiliari o sulle parti comuni degli edifici, interventi per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti centralizzati per il riscaldamento, il raffrescamento o la fornitura di acqua calda sanitaria a condensazione con efficienza almeno pari alla classe A di prodotto, impianti a pompa di calore, inclusi quelli ibridi o geotermici, anche abbinati all’installazione di impianti fotovoltaici e relativi sistemi di accumulo. Per poter accedere alla detrazione, gli interventi devono assicurare, nel loro complesso, il miglioramento di almeno due classi energetiche dell’edificio o, se ciò non fosse possibile, il conseguimento della classe energetica più alta da dimostrare mediante l’A.P.E. l’attestato di prestazione energetica prima e dopo l’intervento rilasciato dal tecnico abilitato;
  • Sisma bonus è uno sconto per le famiglie e le imprese che effettuano interventi per la riduzione di rischio sismico di immobili di attività produttive e di condomini locati nelle zone a rischio sismico compreso tra 1 e 2, oppure nella zona 3 con almeno 1.500 comuni di residenza. È prevista la detrazione del 70% delle spese sostenute se c’è il passaggio di una classe inferiore di rischio di terremoto e dell’80% se c’è la riduzione di due classi di rischio. Queste percentuali salgono rispettivamente al 75% e all’85% se si tratta di interventi di riduzione di rischio sismico compiuti su parti comuni di condomini e intero edificio;
  • Bonus fotovoltaico è un’agevolazione fiscale per l’installazione di impianti solari fotovoltaici connessi alla rete elettrica su edifici privati, pubblici, ad uso pubblico o di nuova costruzione. Per accedere all’aliquota del 110% gli interventi per il miglioramento dell’efficienza energetica dovranno essere eseguiti congiuntamente ad almeno uno degli interventi di efficientamento energetico descritti per l’ecobonus.

Brand Ambassador Comaan
Monica Girone